gototopgototop
Home
"DONA UN METRO DI TETTO", PARTE IL SECONDO STEP DI "DIAMO UNA CASA ALLA CULTURA"
Domenica 27 Maggio 2018 15:49

CLICCA QUI PER VEDERE I DONATORI!

 

Leggi il primo bilancio trasparente (2 luglio 2018)

Leggi il secondo bilancio trasparente (3 agosto 2018)

Leggi il terzo bilancio trasparente (7 settembre 2018)

 

alt

L'INAUGURAZIONE DI "DONA UN METRO DI TETTO" IN PIAZZA UMBERTO I - 27 MAGGIO 2018

Nel novembre del 2017 l’Associazione Culturale «La Città del Sole» ha estinto il mutuo bancario acceso nel 2012 per acquistare lo stabile di via IV novembre a Pignataro Maggiore, oggi diventato «Casa della Cultura».

 

Grazie ad eventi, cene sociali e libere donazioni di centinaia di cittadini, in questi cinque anni abbiamo portato a conclusione il primo step della campagna «Diamo una Casa alla Cultura». Dal 2012 ad oggi, non abbiamo soltanto raccolto l’intera cifra che serviva ad acquistare la struttura, ma abbiamo anche ristrutturato e aperto al pubblico la prima ala dello stabile al piano terra, oggi adibita a biblioteca e a sala incontri. Per un primo step della campagna che si è concluso, se ne apre un secondo.

 

A partire dal 2018 «La Città del Sole», infatti, si dedicherà alla ristrutturazione della seconda ala della «Casa della Cultura», un attico storico di oltre cento metri quadrial primo piano che oggi necessita di importanti lavori ma che diventerà negli anni spazio disponibile a chiunque voglia farne uso.

 

Grazie alla consulenza di tecnici, abbiamo deciso di cominciare il secondo step a partire dal rifacimento totale del tetto: solo con una copertura sicura sulla testa sarà possibile procedere a successivi lavori interni. Ovviamente si tratta di una spesa particolarmente impegnativa per le casse dell’Associazione, che ogni anno continua a spendersi anche in iniziative culturali non legate in alcun modo al progetto.

 

Per questo motivo abbiamo lanciato la campagna «Dona un metro di tetto»: ognuno potrà donare 20 euro acquistare un metro di copertura e contribuire così a ristrutturare la seconda ala della «Casa della Cultura».

 

Così come è accaduto in passato, i nomi dei donatori saranno archiviati e pubblicati in una lista che testimonia la grande vicinanza di chi ha voluto partecipare ad una fase di questo storico progetto. Periodicamente pubblicheremo dei «bilanci trasparenti» per informare i nostri donatori e chi fosse interessato sullo stato del crowdfunding.

 

E’ possibile fare donazioni anche comodamente da casa con bonifico bancario o con ricarica PostePay. 

Ecco le istruzioni.

BONIFICO:
IBAN 
IT02W0760105138226734026740 Intestato a Miriam Mercone

RICARICA POSTEPAY:
NUMERO CARTA 
5333 1710 5612 2886 Intestato a Miriam Mercone 

Codice Fiscale MRCMRM95E45B963D (se effettuata presso Tabacchi)

 

Sicuri di una vostra sensibilità ad una causa portata avanti per la comunità e per il territorio, vi salutiamo calorosamente.

La Città del Sole

 
ECCIDI NAZISTI, LACRIME E COMMOZIONE ALLA CONSEGNA DELLA MEDAGLIA D'ARGENTO
Lunedì 23 Aprile 2018 15:08

 alt

I SOCI DE LA CITTA' DEL SOLE CON IL GONFALONE DI PIGNATARO MAGGIORE MEDAGLIA D'ARGENTO

Lacrime, brividi e commozione per un’attesa lunga settantacinque anni. E’ un ricordo indelebile nella memoria delle centinaia di cittadini e Istituzioni intervenute il 20 aprile 2018 nel cortile del seicentesco palazzo Vescovile per la solenne cerimonia di consegna della medaglia d’argento al merito civile. Nella giornata più importante nella storia di Pignataro Maggiore, autorità militari, civili e religiose, i sindaci di tutto l’agro caleno e i residenti insieme hanno voluto omaggiare i propri concittadini uccisi il 12 e 14 ottobre 1943. L’importanza della manifestazione, d’altronde, è stata sancita dalla presenza del prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, del questore Antonio Borrelli e del vescovo della diocesi di Teano-Calvi Giacomo Cirulli, che hanno accompagnato lo svolgimento della manifestazione in una splendida giornata di sole, quasi a rappresentare concretamente il riscatto della comunità in un giorno di festa.

 

Tutti i soci dell’associazione culturale «La Città del Sole» sono rimasti fortemente commossi nel vedere concretizzata un’iniziativa voluta da 15 anni, sin da quando – nel 2004 – è cominciato il lungo lavoro di ricerca storica e di valorizzazione degli eventi con l’obiettivo di dissotterrare dall’oblio una storia dimenticata per quasi settant’anni e di dare dignità alle 25 vittime torturate dalle truppe naziste. E’ stato toccante vedere tra la platea i pianti dei pignataresi, il ricordo riaffiorato negli occhi dei testimoni intervenuti e le identificazioni dei cittadini durante la lettura dei nomi dei caduti. 

 

alt

Il presidente de «La Città del Sole» Giovanni Borrelli ringrazia l’assessore alla Cultura Rossella Del Vecchio per essersi spesa nell’organizzazione della cerimonia, il sindaco e presidente della provincia Giorgio Magliocca che ha fortemente creduto nell’iniziativa, e il prefetto Raffaele Ruberto e il vescovo Giacomo Cirulli che hanno speso parole di gratitudine alla nostra comunità. Un sentito plauso, infine, lo rivolgiamo ad Antonio D’Angiò, che in rappresentanza di tutte le famiglie delle vittime è intervenuto visibilmente commosso con un magnifico discorso.

 

Rimarrà indimenticabile il momento in cui la medaglia d’argento concessa dalla presidenza della Repubblica è stata affissa al gonfalone comunale dal primo cittadino, dopo essere stata consegnata dal prefetto di Caserta. Come ribadito dal palco, dal 20 aprile 2018 sarà dovere del Comune di Pignataro Maggiore ricordare ogni anno le vittime della violenza tedesca sul nostro territorio. Perché il lavoro di recupero della memoria e di valorizzazione degli eccidi nazisti del 12 e 14 ottobre 1943 non finisce qui.

 

GUARDA IL SERVIZIO DEL TG3 CAMPANIA SULLA CERIMONIA DI CONSEGNA

alt

 

altNel lavoro di ricerca e di diffusione, nonché nella cura della cerimonia di consegna della medaglia d’argento, hanno dato il loro contributo: Giovanni Borrelli, Antonio Borrelli (Senior), Pietro Valle, Gianni Borrelli, Gianpiero Costanzo, Teresa Lagnese, Tommaso Bovenzi, Salvatore Borrelli, Giovanni Cirelli, Filomena Bovenzi, Elena Cuccaro, Antonio Borrelli (Junior), Marco Sansiviero, Miriam Mercone, Marco Sansiviero, Annalisa De Rosa, Doriana De Rosa, Nicola Formicola, Luca Barbaro, Antonio Vito, Matteo Margherita, Simone Chianese, Nicola Bonaccio, Ilaria Bovenzi, Elena Parrillo, Roberto Formicola, Alex Formicola, Luigi Fiorillo, Miriam Nacca, Rossana Palumbo, Giovanni Funaro, Chiara Iodice.

La Città del Sole 

 

alt

LA CITTA' DEL SOLE CON IL SINDACO GIORGIO MAGLIOCCA E IL VESCOVO GIACOMO CIRULLI

 
AUGURI DA "LA CITTA' DEL SOLE"
Giovedì 28 Dicembre 2017 10:27
alt 

L'Associazione Culturale "La Città del Sole" augura a tutti i soci e amici un felice anno nuovo, nel solco di una tradizione culturale che si rinnova ogni anno.

Anche in questo 2018, con la collaborazione dei nostri sostenitori, accettiamo la sfida.
Vi aspettiamo alla Casa della Cultura in via IV novembre, 4 a Pignataro Maggiore.


LA CITTA' DEL SOLE

 
ECCO I NUMERI DEL MONTE>WAVE 2017
Mercoledì 04 Ottobre 2017 10:20
 alt

 

4 band indipendenti e 11 musicisti provenienti da 3 diversi capoluoghi di provincia, 1 ospite capace di esaltare ed incuriosire un pubblico di centinaia di persone accorse all’undicesima edizione del Monte>Wave; e ancora, uno staff composto da 20 persone tra soci e simpatizzanti de “La Città del Sole”, 3 stand e ben 36 esercizi commerciali che hanno contribuito in maniera fondamentale all’organizzazione dell’unica rassegna di musica indipendente in provincia di Caserta.

Sono questi i principali numeri del Monte>Wave 2017, andato in scena lo scorso 9 settembre nella splendida location del parco MonteOliveto a Pignataro Maggiore. Un successo mai scontato, quello che si ripropone ininterrottamente da undici anni, e che quest’anno è stato condito dall’inedita performance di Maurizio Capone&BungtBangt, che ha radunato decine di curiosi affascinati da uno show esclusivamente basato sull’utilizzo di strumenti musicali riciclati. 

Undici anni dopo la prima scommessa il progetto di un’oasi di musica e cultura indipendente prosegue con nuove forze, nuove speranze, nuove iniziative e con il sogno che questa rassegna di musica indipendente possa finalmente essere riconosciuta quanto merita dalle Istituzioni.

Quella del Monte>Wave è una formula che si è evoluta negli anni ed è migliorata ad ogni edizione, mantenendo intatto lo scheletro ideologico che ha reso la manifestazione uno degli appuntamenti storici e più attesi nel territorio. E se lo stesso territorio e le sue Istituzioni lo vorranno, il Monte>Wave continuerà ad esistere - nonostante le crescenti difficoltàdi carattere economico e logistico che lo staff de "La Città del Sole" incontra sulla propria strada.

 

alt  alt

 

ALCUNI MOMENTI DEL CONCERTO DI MAURIZIO CAPONE&BUNGTBANGT AL MONTE>WAVE 2017