gototopgototop
Home
RIECCO LA MAGIA AL MONTE>WAVE: SUCCESSO CON I MEGANOIDI
Venerdì 26 Agosto 2022 08:11
alt 
 
Centinaia di persone, l’atmosfera dell’atteso ritorno delle grandi occasioni e una serata da incorniciare che va oltre il concerto. Può essere sintetizzata così la 13esima edizione del Monte>Wave, la rassegna di musica indipendente più longeva della provincia di Caserta, andata in scena nella splendida cornice di Monte Oliveto lo scorso 3 settembre. La kermesse, organizzata dal 2007 dall’Associazione culturale «La Città del Sole», ha rispettato ogni aspettativa dei casertani appassionati di musica. Nel panorama di un vero e proprio villaggio della musica allestito tra ulivi e querce, i Meganoidi in un’insolita versione unplugged hanno chiuso la manifestazione nel migliore dei modi, tra balli, canti e applausi. La band genovese ha scelto Pignataro Maggiore e il Monte>Wave per l’unica data campana del Mescla Tour, ringraziando gli organizzatori e il pubblico per la splendida accoglienza tipica del Meridione. Nata nel 1997 con grosse influenze di ska e di punk, la band ha ripercorso tutta la propria carriera con versioni acustiche dei brani più famosi, dall’omonima «Meganoidi» a «Supereroi», da «King of Ska» alla hit «Zeta Reticoli», passando per i brani del nuovo disco «Mescla» del 2020. Dalle 21, invece, la band laziale dei Deaf Autumn, gli abruzzesi Dirasck e il napoletano Pietro Falco, a riscaldare un palco finalmente pronto per gli ospiti liguri.
 
 
«E’ stato emozionante - commentano gli organizzatori, i soci de «La Città del Sole» -: organizzare un festival del genere comporta molte difficoltà e responsabilità, anche sociali, ma il bilancio di questa 13esima edizione è molto positivo. Il Monte>Wave non è solo un concerto, ma un’occasione unica per fare cultura, per tornare a mettere insieme centinaia di persone e per far conoscere la nostra cittadina. Nessun concerto fine a se stesso può farlo, ma per sua conformazione vi riesce invece questa rassegna. E a maggior ragione in questo momento storico, dopo due anni con eventi ridotti all’osso e il Casertano sempre più povero culturalmente».
 
Sul palco anche il ringraziamento dell’assessore alla Cultura Amelia Adduce, che ha sottolineato «l’importanza del festival per tutta la nostra cittadina, crediamo in questo evento e spero che in futuro il Comune possa destinare più risorse». Non tutti se l’aspettavano, ma all’ombra del monte Maggiore la magia è tornata anche nel 2022 e con un entusiasmo persino rinnovato. Ed è questo il segreto del Monte>Wave, che in 13 anni di vita ha unito migliaia di persone, ha visto esibirsi centinaia di band indipendenti e artisti come ‘A67, Riccardo Sinigallia, Giorgio Canali&Rossofuoco, Diaframma, Rfc, Pan del Diavolo, The Niro e Pierpaolo Capovilla. Ultimi ad entrare «in famiglia» proprio i Meganoidi.
 
alt
 
ALCUNI SOCI DE "LA CITTA' DEL SOLE" SUL PALCO CON I MEGANODI E L'ASSESSORE AMELIA ADDUCE
 
LEGGI IL PROGRAMMA UFFICIALE DELL'EDIZIONE 2022
 
 
alt
 
IL MATTINO DI CASERTA - 09/09/2022 - PAGINE CULTURA E SPETTACOLI
 
 
 
2022 - 20 anni di Giornata della Memoria, un flashmob in piazza Umberto I
Martedì 01 Febbraio 2022 17:26

altALCUNI MOMENTI DEL FLASH MOB IN PIAZZA UMBERTO I - 30/01/2022 - Foto di Antonio Campi 

Mostre, sit-in, proiezioni, dibattiti, incontri, letture, flash mob. Negli ultimi 20 anni “La Città del Sole” ha usato tutti gli strumenti a disposizione che offre la cultura e la divulgazione per sensibilizzare alla Giornata della Memoria non solo a Pignataro Maggiore ma in tutta la provincia di Caserta, coinvolgendo decine di uomini, donne e ragazzi. L’ha fatto dal lontano 2003, due anni prima che le Nazioni Unite fissassero per il 27 gennaio il ricordo delle vittime dell’Olocausto. E momenti di sensibilizzazione sono fondamentali, ancor più oggi che i testimoni diretti di quegli eventi si contano sulle dita delle mani. Ma come ha ribadito anche recentemente Liliana Segre -  una delle ultime sopravvissute ai lager in vita - il ricordo nella sola ricorrenza rischia di svuotare di significato e di valore il sacrificio di milioni di persone e la lotta contro il nazifascismo.

Per questo motivo da tempo la nostra associazione ha intrapreso una vera e propria missione, un impegno per la memoria a 360 gradi, che si ramifica in diverse occasioni pubbliche e non durante tutto l’anno.

Il 30 gennaio 2022, in occasione della ventesima celebrazione consecutiva de "La Città del Sole", i soci hanno organizzato un flash mob in piazza Umberto I a Pignataro Maggiore: sulle note di canti yiddish, i soci hanno recitato testimonianze di sopravvisuti ai campi di concentramento. La celebrazione - per la quale si ringrazia il Comune di Pignataro nella persona dell'assessore alla Cultura Amelia Adduce - si è conclusa con il lancio di 25 palloncini bianchi nel cielo, simbolo dei 25 civili pignataresi uccisi dai nazisti nel 1943 e di tutte le vittime dell'Olocausto.

 
BOOKSHARING, INAUGURATA LA SECONDA LITTLE FREE LIBRARY
Giovedì 23 Dicembre 2021 00:00

 alt

ALCUNI MOMENTI DELL'INAUGURAZIONE IN LARGO FAMIGLIA CAIMANO

 
Pignataro Maggiore ha una seconda little free library. Giovedì 23 dicembre 2021 alle 10.30 i soci de "La Città del Sole" hanno inagurato la casetta del booksharing autoprodotta in largo famiglia Caimano, all'incrocio tra via Kennedy e via Rabin a Pignataro Maggiore. La scelta della location vuole da una parte sopperire alla mancanza di servizi in un'area residenziale altamente popolata e dall'altra sfruttare un largo che con la presenza della casetta dell'acqua, panchine e un'area giochi per bambini è già un punto di ritrovo.
 
L'installazione della seconda little free library targata «La Città del Sole» è stata approvata lo scorso 16 dicembre dal Consiglio comunale, con i voti unanimi di maggioranza e opposizione. L'installazione segue quella del giugno del 2019 quando alla presenza di decine di concittadini e rappresentanti delle realtà associative locali, la prima casetta in legno era stata svelata tra applausi e stupore.
 
CASA DELLA CULTURA, VIA AI LAVORI: GUARDA IL FOTOREPORTAGE
Giovedì 04 Novembre 2021 00:00

 alt  alt

PRIMA E DOPO

Dopo un lungo iter burocratico, l’Associazione Culturale «La Città del Sole» è lieta di comunicare alla comunità che in via IV novembre 4 a Pignataro Maggiore è stato ufficialmente aperto il cantiere della nuova Casa della Cultura. I lavori - affidati alla ditta «Marrandino Group Srl» - riguardano la sostituzione della copertura dell’attico storico da circa 100 metri quadri, l’adeguamento e la ristrutturazione dei locali interni.  

I lavori, inizialmente previsti per il 2020, sono stati ritardati a causa dell’aggravarsi della situazione sanitaria determinata dal covid in Italia. Ma col miglioramento delle condizioni generali, nell’autunno del 2021 è stato possibile aprire il cantiere e avviare i lavori.

Anche se la riqualificazione è solo allo stadio iniziale, la Casa della Cultura ha già cambiato aspetto - come è possibile osservare nel reportage fotografico sul cantiere.

 

alt alt

 OPERAI AL LAVORO ALLA CASA DELLA CULTURA

 

Grazie alla campagna «Dona un Metro di Tetto» e a centinaia di donatori che hanno contribuito, al marzo del 2019 erano stati raccolti 2.500 (duemila/cinquecento) euro - frutto di un capillare lavoro di sensibilizzazione della comunità e da destinare unicamente al progetto di ristrutturazione.

 

La somma - raccolta esclusivamente grazie alle donazioni di privati cittadini ed esercenti - sarà interamente utilizzata per gli interventi in corso, sebbene copra solo una parte degli interventi di riqualificazione della Casa della Cultura. Per questo motivo «La Città del Sole» chiede a tutta la comunità di partecipare liberamente e secondo la propria sensibilità a questa grande «operazione culturale» che da tempo coinvolge buona parte dell’agro caleno e dell’alto Casertano. 

«La Città del Sole» ha recentemente aperto un conto corrente apposito con Banca Prossima (servizio per il Terzo Settore di Intesa San Paolo), sul quale è possibile tesserarsi (con quote dai 20 ai 60 euro annuali) o versare libere donazioni per sostenere le attività connesse alla riqualificazione della «Casa della Cultura».

 

 

Le donazioni possono essere effettuate sull’IBAN:

IT92S0306909606100000182632 

 

intestato ad: 

ASSOCIAZIONE CULTURALE

"LA CITTA' DEL SOLE"

 alt

 

Grazie per l'aiuto che vorrai darci!
I soci de «La Città del Sole»

 

 alt alt     LE SECOLARI TEGOLE OGGI RIMOSSE

 

 

 

GUARDA LE IMMAGINI AD ALTA DEFINIZIONE


     
       
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3