gototopgototop
Home
2022 - 20 anni di Giornata della Memoria, un flashmob in piazza Umberto I
Martedì 01 Febbraio 2022 17:26

altALCUNI MOMENTI DEL FLASH MOB IN PIAZZA UMBERTO I - 30/01/2022 - Foto di Antonio Campi 

Mostre, sit-in, proiezioni, dibattiti, incontri, letture, flash mob. Negli ultimi 20 anni “La Città del Sole” ha usato tutti gli strumenti a disposizione che offre la cultura e la divulgazione per sensibilizzare alla Giornata della Memoria non solo a Pignataro Maggiore ma in tutta la provincia di Caserta, coinvolgendo decine di uomini, donne e ragazzi. L’ha fatto dal lontano 2003, due anni prima che le Nazioni Unite fissassero per il 27 gennaio il ricordo delle vittime dell’Olocausto. E momenti di sensibilizzazione sono fondamentali, ancor più oggi che i testimoni diretti di quegli eventi si contano sulle dita delle mani. Ma come ha ribadito anche recentemente Liliana Segre -  una delle ultime sopravvissute ai lager in vita - il ricordo nella sola ricorrenza rischia di svuotare di significato e di valore il sacrificio di milioni di persone e la lotta contro il nazifascismo.

Per questo motivo da tempo la nostra associazione ha intrapreso una vera e propria missione, un impegno per la memoria a 360 gradi, che si ramifica in diverse occasioni pubbliche e non durante tutto l’anno.

Il 30 gennaio 2022, in occasione della ventesima celebrazione consecutiva de "La Città del Sole", i soci hanno organizzato un flash mob in piazza Umberto I a Pignataro Maggiore: sulle note di canti yiddish, i soci hanno recitato testimonianze di sopravvisuti ai campi di concentramento. La celebrazione - per la quale si ringrazia il Comune di Pignataro nella persona dell'assessore alla Cultura Amelia Adduce - si è conclusa con il lancio di 25 palloncini bianchi nel cielo, simbolo dei 25 civili pignataresi uccisi dai nazisti nel 1943 e di tutte le vittime dell'Olocausto.

 
BOOKSHARING, INAUGURATA LA SECONDA LITTLE FREE LIBRARY
Giovedì 23 Dicembre 2021 00:00

 alt

ALCUNI MOMENTI DELL'INAUGURAZIONE IN LARGO FAMIGLIA CAIMANO

 
Pignataro Maggiore ha una seconda little free library. Giovedì 23 dicembre 2021 alle 10.30 i soci de "La Città del Sole" hanno inagurato la casetta del booksharing autoprodotta in largo famiglia Caimano, all'incrocio tra via Kennedy e via Rabin a Pignataro Maggiore. La scelta della location vuole da una parte sopperire alla mancanza di servizi in un'area residenziale altamente popolata e dall'altra sfruttare un largo che con la presenza della casetta dell'acqua, panchine e un'area giochi per bambini è già un punto di ritrovo.
 
L'installazione della seconda little free library targata «La Città del Sole» è stata approvata lo scorso 16 dicembre dal Consiglio comunale, con i voti unanimi di maggioranza e opposizione. L'installazione segue quella del giugno del 2019 quando alla presenza di decine di concittadini e rappresentanti delle realtà associative locali, la prima casetta in legno era stata svelata tra applausi e stupore.
 
CASA DELLA CULTURA, VIA AI LAVORI: GUARDA IL FOTOREPORTAGE
Giovedì 04 Novembre 2021 00:00

 alt  alt

PRIMA E DOPO

Dopo un lungo iter burocratico, l’Associazione Culturale «La Città del Sole» è lieta di comunicare alla comunità che in via IV novembre 4 a Pignataro Maggiore è stato ufficialmente aperto il cantiere della nuova Casa della Cultura. I lavori - affidati alla ditta «Marrandino Group Srl» - riguardano la sostituzione della copertura dell’attico storico da circa 100 metri quadri, l’adeguamento e la ristrutturazione dei locali interni.  

I lavori, inizialmente previsti per il 2020, sono stati ritardati a causa dell’aggravarsi della situazione sanitaria determinata dal covid in Italia. Ma col miglioramento delle condizioni generali, nell’autunno del 2021 è stato possibile aprire il cantiere e avviare i lavori.

Anche se la riqualificazione è solo allo stadio iniziale, la Casa della Cultura ha già cambiato aspetto - come è possibile osservare nel reportage fotografico sul cantiere.

 

alt alt

 OPERAI AL LAVORO ALLA CASA DELLA CULTURA

 

Grazie alla campagna «Dona un Metro di Tetto» e a centinaia di donatori che hanno contribuito, al marzo del 2019 erano stati raccolti 2.500 (duemila/cinquecento) euro - frutto di un capillare lavoro di sensibilizzazione della comunità e da destinare unicamente al progetto di ristrutturazione.

 

La somma - raccolta esclusivamente grazie alle donazioni di privati cittadini ed esercenti - sarà interamente utilizzata per gli interventi in corso, sebbene copra solo una parte degli interventi di riqualificazione della Casa della Cultura. Per questo motivo «La Città del Sole» chiede a tutta la comunità di partecipare liberamente e secondo la propria sensibilità a questa grande «operazione culturale» che da tempo coinvolge buona parte dell’agro caleno e dell’alto Casertano. 

«La Città del Sole» ha recentemente aperto un conto corrente apposito con Banca Prossima (servizio per il Terzo Settore di Intesa San Paolo), sul quale è possibile tesserarsi (con quote dai 20 ai 60 euro annuali) o versare libere donazioni per sostenere le attività connesse alla riqualificazione della «Casa della Cultura».

 

 

Le donazioni possono essere effettuate sull’IBAN:

IT92S0306909606100000182632 

 

intestato ad: 

ASSOCIAZIONE CULTURALE

"LA CITTA' DEL SOLE"

 alt

 

Grazie per l'aiuto che vorrai darci!
I soci de «La Città del Sole»

 

 alt alt     LE SECOLARI TEGOLE OGGI RIMOSSE

 

 

 

GUARDA LE IMMAGINI AD ALTA DEFINIZIONE


     
       
 
LE VOCI DEI PIGNATARESI DIFFONDONO GLI ECCIDI DEL 12 E 14 OTTOBRE 1943
Martedì 26 Ottobre 2021 13:26

alt

 

IL MOMENTO DI RACCOGLIMENTO IN "VIA 12 E 14 OTTOBRE 1943" DEL 14 OTTOBRE 2021

Tre distinti momenti per ricordare il 78esimo anniversario degli eccidi nazisti di Pignataro Maggiore e omaggiare le 25 vittime del 12 e 14 ottobre 1943.

 

Grazie alla collaborazione con il Comune di Pignataro Maggiore, i nostri consueti manifesti di sensibilizzazione e di commemorazione sono stati affissi in tutta la cittadina a partire dal 12 ottobre 2021. Il 14 ottobre, invece, abbiamo reso omaggio alla comunità di Pignataro ritrovandoci per un momento di ricordo lungo "via 12 e 14 ottobre 1943" insieme agli amministratori Amelia Adduce e Giovanni Simeone, al comandante della Municipale Alberto Parente e al vicepresidente Anfim Mauro Carbone. Ma soprattutto, a farci una graditissima sorpresa è stata Vincenzina Rotoli, che con i suoi 89 anni è una delle ultime testimoni in vita delle stragi pignataresi.

 

Come di consueto, «La Città del Sole» ha poi voluto compiere un passo ulteriore per diffondere sempre di più la memoria di quei fatti nella comunità. Così i soci hanno  chiesto ad alcuni pignataresi (e non) di dare voce ad una delle testimionianze più struggenti delle stragi pignataresi. Di far tornare verbo ciò che era stato ascoltato, registrato e impresso su carta oltre dieci anni fa. Il 14 ottobre del 2021 è stata pubblicata online un'opera collettiva, fatta di diversi toni, gerghi ed emozioni. Fatta di sorprese e consapolezze. Il ricordo degli eccidi nazisti di Pignataro rivive così attraverso nuove voci. Quelle di Tommasino Rotoli, Gabriella Noto, Angela Nacca, Giorgio D'Angelo, Immacolata Morelli, Salvatore Simeone, Giovanni Valerio, Anna Russo, Gaetano Scialdone. I filmati sono stati curati dai soci Giovanni Borrelli, Antonio Borrelli, Miriam Borrelli, Luigi Fiorillo, Francesca Palmesano.

 

alt

L'ARTICOLO PUBBLICATO SU "IL MATTINO DI CASERTA" IL 14 OTTOBRE 2021 NELLE PAGINE SPECIALI "I GIORNI DELL'ODIO"

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3